Al Campionato Nazionale di Serie B possono partecipare calciatrici che abbiano anagraficamente compiuto il 14° anno di età, purché autorizzate dal Comitato territorialmente competente, nel rispetto delle condizioni previste dall'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Vengono promosse al campionato di Serie A le formazione prime classificate di ciascun girone. 

Il campionato cadetto sarà rivoluzionato, dai quattro gironi del 2017/2018 si passerà a un raggruppamento unico formato da 12 sodalizi. Le quattro squadre classificatesi prime nei rispettivi gironi giocheranno tra loro le gare di promozione. Le partite si disputeranno in campo neutro con accoppiamenti determinati con sorteggio.

Le due vincenti saranno promosse direttamente in A. Le perdenti giocheranno gli spareggi con la 9^ e la 10^ del massimo campionato, determinati con sorteggio in sfide da disputarsi in campo neutro.

La Serie B 2018/2019 sarà quindi composta dalle due squadre retrocesse direttamente dalla Serie A, dalle società perdenti gli spareggi promozione e dalle otto squadre classificatesi al 2^ e 3^ posto dei quattro gironi.

La novità più rilevante è rappresentata dall’introduzione del Campionato Interregionale organizzato in quattro gironi da 10/14 squadre ciascuno, ovvero le non aventi diritto a partecipare alla B, quelle promosse dai campionati regionali e la vincente della Fase Nazionale della Coppa Italia Regionale.

Al termine della stagione 2018/2019 retrocedono dalla B all’Interregionale le ultime due classificate mentre la quartultima e la terzultima effettueranno lo spareggio con le perdenti le gare di promozione in Interregionale. Le prime classificate dei gironi di Interregionale effettueranno la sfide promozione secondo questo schema: Girone A vs Girone D e Girone B vs Girone C (da disputarsi in campo neutro). Chi vince viene promosso in B, chi perde gioca gli spareggi con la quartultima e terzultima della Serie B.