Foto credits: Claudio Giovannini per Fiorentina e Foto Reporter Zanardelli per Brescia

Rieccole qui Brescia e Fiorentina, questa volta non a confronto sullo stesso campo come sabato scorso in campionato, ma a distanza di circa 300 km l’una dall’altra per giocare l’andata degli ottavi della UEFA Women’s Champions League. Purtroppo non è stata una serata felice per le italiane, entrambe sconfitte al primo round in casa: il Brescia viene rimontato dal Montpellier per 3 a 2, mentre la Fiorentina si deve arrendere allo strapotere del  Wolfsburg (0-4).

La capolista della Serie A I Dolci Sapori (insieme alla Juventus) è stata la prima a scendere in campo nel pomeriggio contro il Montpellier, che in questa edizione ha escluso una potenza come il PSG dal massimo palcoscenico internazionale. Al “Saleri” di Lumezzane le ragazze di Piovani incassano un ko inaspettato in un match dall’epilogo decisamente sfortunato. Dopo essersi portate per ben due volte in vantaggio con la solita Girelli, seconda doppietta in 5 giorni, le leonesse si fanno recuperare delle transalpine prima che Sembrant completi la clamorosa rimonta. Risultato che lascia comunque aperta ogni possibilità in vista del ritorno in programma tra sette giorni in Francia.

Come era già ben chiaro il giorno del sorteggio a Nyon, il compito più difficile è toccato alla Fiorentina, chiamata ad affrontare il temibile Wolfsburg, due volte vincitrice della coppa e secondo nel ranking continentale. Spinte dal calore dell’“Artemio Franchi”, il muro eretto dalla viola regge solo un tempo contro una squadra capace di rifilare nel turno precedente 15 gol all’Atletico Madrid. Per la verità già nei primi minuti Öhrström si era guadagnata la palma di migliore delle sue compagne con una serie di interventi prodigiosi, nella ripresa nulla ha potuto contro le scatenate Harder e Gunnarsdottir (due volte), chiudendo con una sfortunata autorete su conclusione di Popp.

UWCL - Ottavi
Andata
Brescia-Montpellier 2-3
Fiorentina-Wolfsburg 0-4

Ritorno – 15 novembre
Ore 18.00 Wolfsburg-Fiorentina
Ore 20.45 Montpellier-Brescia

A fine serata arriva comunque il sostegno del Vice Presidente LND (area sud) e Delegato al Calcio Femminile Sandro Morgana: “Peccato per i risultati ottenuti questa sera, ma le nostre squadre ce l’hanno messa tutta contro avversari davvero temibili. Nel calcio nulla è definito, anche se per la Fiorentina è più difficile, se la giocheranno sicuramente fino in fondo”.

Al termine della sfida all’Artemio Franchi, gli allenatori di Fiorentina e Wolfsburg hanno risposto alle domande della stampa.

Sauro Fattori: “Posso fare solo i complimenti alle mie calciatrici, che per un tempo hanno lottato alla grande con una super squadra come il Wolfsburg. Sapevamo di dover scalare una montagna, loro molto brave nel saper sfruttare dei valori tecnici importanti. Adesso testa al Tavagnacco, ma onoreremo la partita di ritorno per quanto abbiamo lavorato per trovarci fin qui”.

Stephan Lerch: “Complimenti alla Fiorentina e all’organizzazione impeccabile, atmosfera bellissima per una competizione come questa. Nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà nel trovare spazi in avanti, il gol ad inizio ripresa ci ha dato più fiducia per giocare come sappiamo. Al di là del risultato, le viola sono state avversarie dure come mi aspettavo".

BRESCIA-MONTPELLIER 2-3
Reti: 8’, 37’ Girelli(B),30’ Blackstenius (M), 42’ Cayman (M), 58’ Sembrant (M)

BRESCIA (3-5-2): Marchitelli; Sikora(63’ Tomaselli), Hendrix, Fusetti; Di Criscio, Girelli, Giugliano, Daleszczyk, Bergamaschi; Sabatino, Giacinti (83’ Heroum). A disp:Ceasar; Mendes, Pettenuzzo, Cacciamali, Ghisi. All: Piovani
MONTPELLIER (4-4-2): Gérard; Torrent, Agard, Sembrant, Karchaoui; Cayman (81’ Léger), Torrecilla (73’ Toletti), Dekker, Le Bihan (46’ Veje); Jakobsson, Blackstenius. A disp: Philippe; Romanelli, Gauvin, Uffren All: Saez

Arbitro: Adámková (CZE)
Guardalinee: Zaplatilova (CZE), Hanáková (CZE)
Quarto: Šulcová (CZE)

Note: ammonite Bergamaschi (B); recupero 0’pt e 3’ st

FIORENTINA-WOLFSBURG 0-4
Reti: 49’ Gunnarsdottir, 54’ Harder, 60’ Gunnarsdottir, 73’ aut. Öhrström

Fiorentina (3-4-3): Ohrstrom; Tortelli (dall’81’ Daniel), Linari, Bartoli; Guagni, Carissimi, Adami, Vigilucci; Bonetti (dal 74’ Einarsdottir), Mauro, Caccamo (dal 69’ Brazil). A disp: Durante, Fedele, Rinaldi, Domi. All: Fattori

Wolfsburg (4-1-4-1): Schult; Maritz, Fischer, Goessling, Peter; Gunnarsdottir; Graham Hansen, Popp, Harder (dal 74’ Baunach), Dickenmann; Pajor (dal 66’ Blasse). A disp: Frohms, Wensing, Wullaert, Bernauer, Wedemeyer. All: Lerch

Arbitro: Persson (SWE)
Guardalinee: Osterberg e Aronsson (SWE)
Quarto: Johansson

Note: ammonite nessuno; recupero 1’pt e 3’st