L’Italia fa en plein in Europa. Nel ritorno dei sedicesimi della UEFA Women’s Champions League, Brescia e Fiorentina, le rappresentanti del calcio femminile tricolore in campo internazionale in questa stagione, centrano entrambe la qualificazione agli ottavi superando gli ostacoli Ajax e Fortuna Hjørring. La formazione di Piovani ribalta il risultato dell’andata imponendosi per 2-0 sulle olandesi trascinata dal caloroso pubblico del Rigamonti. In gol Daleszczyk, direttamente da calcio d’angolo, e Mendes. Esulta invece in terra danese il team guidato dal duo Fattori-Cincotta, allo Hjørring Stadion lo 0-0 basta a difendere la vittoria maturata al Franchi la settimana scorsa.

A seguire la partita Brescia-Ajax in tribuna per la Lega Nazionale Dilettanti Sandro Morgana, vice presidente LND (area sud) e delegato al Calcio Femminile, Patrizia Cottini, segretario Dipartimento Calcio Femminile, Giuseppe Baretti, presidente CR Lombardia insieme al vice Marco Grassini, Luciano Gandini, delegato calcio femminile regione Lombardia.

A fine gara fa sentire tutta la propria felicità per questa doppia qualificazione Cosimo Sibilia, presidente LND e vice presidente vicario FIGC: “Complimenti al Brescia e alla Fiorentina per il meritato passaggio del turno. E’ un grande risultato per il calcio femminile italiano, speriamo di vivere altre serate speciali come queste”.

Gli fa eco Sandro Morgana: “Non potevamo aspettarci inizio migliore per le nostre squadre in Europa, soprattutto contro avversari di grande tradizione sportiva. Ho seguito da vicino le sfide del Brescia e della Fiorentina, mi hanno emozionato per come hanno giocato e lottato per tutti i 180 minuti”.

Archiviata questa bella pagina, adesso occhi puntati a lunedì prossimo. Il 16 ottobre usciranno infatti dall’urna di Nyon i nomi delle avversarie di Brescia e Fiorentina per la fase successiva (andata 8/9 novembre, ritorno 15/16 dello stesso mese). Prima del sorteggio, le migliori sedici d’Europa saranno suddivise tra squadre di prima e seconda fascia in base al ranking. Dopo aver definito gli accoppiamenti, una nuova estrazione deciderà chi giocherà la prima partita in casa. L’unica certezza è che due club della stessa nazione non potranno incrociarsi. Scongiurato quindi, almeno per il momento, il pericolo di una sfida tutta italiana.

La finale di questa edizione si disputerà il 24 maggio 2018 a Kiev, in Ucraina, presso il Valeriy Lobanovskiy Dynamo Stadium.

FORTUNA HJORRING-FIORENTINA 0-0 (aggregato 1-2)

Fortuna Hjørring (4-4-2): Christensen; Tamires, Damianovic, Cordia, Rask (69’ Smidt); Nielsen, Holmgaard (84’ Ringsing), Bruun, Thøgersen (79’ Møller); Gewitz, Holmgaard

A disp: Jensen; Hansen, Andersen, Frank All. Sørensen

Fiorentina (3-4-3): Ohrstrom; Guagni, Linari, Adami; Mauro, Bonetti, Vigilucci, Bartoli; Caccamo, Carissimi, Tortelli. A disp: Durante; Fedele; Einarsdòttir, Brazil, Rinaldi, Domi

All. Fattori

Arbitro: Steinhaus (GER)

Guardalinee: Rafalsky e Biel (GER)

Quarto: Derlin (GER)

Note: ammoniteLinari e Caccamo (FIO), angoli 8-5, recupero 0’pt e 2’st

BRESCIA-AJAX  2-0  (aggregato 2-1 )

Marcatrici: 23’pt Daleszczyk (B), 36’st Mendes (B)

Brescia (3-5-2): Caesar; Di Criscio, Fusetti, Mendes; Daleszczyk, Girelli, Hendrix, Heroum (dal 18’st Tomaselli), Bergamaschi; Sabatino, Giacinti (dal 43’st Pettenuzzo). A disp: Marchitelli, Boglioni, Magri, Cacciamali, Ghisi. All. Piovani.

Ajax (4-3-3): Sarasola; van der Most, van der Gragt, van Dongen, Philtjens; Reichardt (dal 39’st Payne), Zeeman, van Lunteren; Oudemast (dal 29’st Folkertsma), Bakker, Kaagman (dal 39’st Van Den Abbeele). A disp: Kop, Romero, Keizerweerd, de Sanders. All. Nihom

Arbitro: Tsiareshka (BLR)

Guardalinee: Karas e Ilyankova (BLR)

Quarto: Turovskaya (BLR)

Note: ammonite Di Criscio (B), Oudemst (A); angoli 2-5; recupero 0’pt e 4’ st ; spettatori 1.500 circa