L’8^ giornata della Serie A “I Dolci Sapori” ha ribadito la leadership della Juventus capace d’infilare l’ottavo successo in altrettante gare nell’anticipo di venerdì sera con la Fiorentina Women’s. Le bianconere hanno superato le viola con un netto 2-0 grazie a due gol di pregevole fattura di Martina Rosucci. Con una rete per tempo le ragazze allenate da Rita Guarino hanno battuto le campionesse in carica della Fiorentina Women’s in una sorta di passaggio di consegne. Juventus sempre blindata dietro, in otto sfide ha subito solo due gol entrambi su calci piazzati. La Fiorentina con questo ko scivola a -12 dalla vetta a causa anche dei due scontri diretti persi nettamente (il primo con il Brescia).

Una giornata che ha rischiato di scavare un fossato tra le bianconere e le altre pretendenti al trono. Il Brescia infatti dopo la sconfitta con la Juve nella scorsa giornata a 13’ dal termine del derby con l’Atalanta Mozzanica era sotto di una rete, a -6 dalla capolista. In soli tre minuti tra il 77’ e l’80’ le leonesse hanno ribaltato il risultato con Girelli e Giacinti riuscendo ad espugnare un campo stregato da almeno tre anni. La squadra di Piovani così rimane in scia alla Juve grazie anche al classico gol dell’ex. Era destino che proprio l’ex bomber dell’Atalanta Valentina Giacinti, per la prima volta a Mozzanica da avversaria, fosse la giocatrice ad infrangere il tabù bresciano in terra orobica. Per Cristiana Girelli è l’ottavo centro in campionato. L’Atalanta ha sfiorato il quarto successo di fila grazie al secondo gol consecutivo di Valeria Monterubbiano, già decisiva una settimana prima a Sassuolo.

Il Tavagnacco non sbaglia, supera per 2-0 l’AGSM Verona e rimane saldo sale terzo posto in solitaria a quota 19 punti. Decisiva ancora una volta l’attaccante scozzese Lana Clelland al suo undicesimo gol in stagione, sempre più bomber della Serie A “I Dolci Sapori”, a segno in sette gare sulle otto giocate fin qui. Elisa Camporese in pieno recupero ha firmato il secondo gol. Il Tavagnacco si conferma letale in casa (tutti successi), l’AGSM Verona continua a stentare in trasferta ed ora deve guardarsi alle spalle.

Il Chievo Verona sale al quarto posto da solo dopo aver battuto in casa per 2-1 il Ravenna Women al termine di un match emozionante. Sarah Solow ha portato avanti le venete al 27’ pt. Undici minuti dopo Emma Errico ha firmato il pareggio per le romagnole. Quando la gara sembrava avviata sui binari del pari a 5’ dal fischio finale Debora Mascanzoni ha firmato il gol vittoria per le clivensi che tornano ad esultare dopo due turni infelici. Il Ravenna scivola al terz’ultimo posto dopo aver raccolto solo un punto nelle ultime quattro giornate.

S’infiamma infatti la lotta per non retrocedere con cinque squadre racchiuse in altrettanti punti dopo i successi esterni a sorpresa di Pink Bari e Sassuolo.
Il primo centro in stagione di Angela Parascandolo regala la seconda vittoria consecutiva alla Pink Bari e la prima soddisfazione in trasferta per le biancorosse. L’Empoli non è riuscito a rimontare il gol subito dopo soli 6’ dal fischio d’inizio. Le baresi ora sono solo a punto dalla salvezza. Le toscane al quarto ko di fila devono rimandare l’appuntamento con la prima vittoria interna stagionale.

La seconda impresa della giornata è quella del Sassuolo che centra il primo successo storico in Serie A in uno dei match più difficili, sul campo della Res Roma. E’ Stefania Tarenzi a segnare il gol vittoria al 23’ del primo tempo, il secondo in campionato per l’ex del Brescia. Con questo risultato il Sassuolo rimescola le carte in chiave salvezza. La Res Roma invece incassa il secondo ko consecutivo con zero reti all’attivo negli ultimi 180’.

 

Photo credits: Getty Images, pagina Facebook ufficiale Brescia